CITARE NIETZSCHE SENZA SAPERNE UN GRANCHÈ

Lo scorrer del tempo offusca le unità di cui son composte le misure, decifrar se stessi e comprender a fondo che il lento sovrapporsi delle stagioni ti ha reso differente, maturo, sin anche vecchio in relazione a certi ambienti, divien di non facil acquisizione. Non forse i tuoi occhi vedon attorno a lor lo stesso... Continue Reading →

CHI SEMINA ESTRATTI RACCOGLIE ROMANZI

"CI COMPLETAVAMO. IO ERO QUEL GENERE DI STRONZO A CUI NON DEVI METTERTI SPIEGARE PERCHÉ UNA SERA PREFERISCI USCIRE COI TUOI COLLEGHI E NON CON ME. .. E LEI QUEL GENERE DI STRONZETTA CHE SAPEVA ESATTAMENTE COSA NON DOVEVA FARE QUANDO IO NON AVEVO BISOGNO DI LEI, MA PUNTUALMENTE LO FACEVA. CAPRICCI. NECESSARI CAPRICCI PER... Continue Reading →

RIFLESSIONI ACCOMODANTI SCOMODE

In ste vacanze qui del Santissimo Natale duemilaquindici, avendo delle consecutive intere giornate di non lavoro, mi sono imbattuto in quello che voi umani chiamate viaggetto natalizio. Con meta Monaco di Baviera, Germania, che lì chiamano Munich. Un paio di giorni all'insegna del camminare tanto e sostanzialmente a casaccio per le vie del centro città... Continue Reading →

COSA VUOI FARE DA GRANDE? #1

- PARTE PRIMA: TILT - Domande facili, difficili risposte. È curioso come il tempo passi e questa domanda resti ancora intatta, ad anni trentuno. E mezzo. Passati. Il "me infante" non avrebbe mai pensato che il me trentenne avesse ancora tali e tanti dubbiosità sulla sua strada futura. Vero è anche che quello stesso "me"... Continue Reading →

E’ BILL?

Sei giorni su sette via da casa, che spesso diventano 3dici su 4rdici se una settimana non torno e voi che dite che faccio una bella vita con io che lo confermo, cacchio se lo confermo, però ecco.. qualcosa perdo. Perdo il contatto con la realtà quotidiana di casa mia, realtà che si chiama famiglia,... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: