CHI NON MUORE, DOPO QUALCHE SECOLO VIVE TRISTE

 

A pensare che la morte sia inevitabile girano proprio le palle. Ma come, io, che sto bene, che sono in forma, mi sveglierò un giorno e sarò morto? Ma come è successo che sia stata accettata una cosa del genere? Non è per questo che ho firmato quando sono nato, dev’essere stata una nota, un asterisco imboscato nei cavilli di un contratto senza garanzia quale è la vita. Non sono d’accordo, no cazzo, insomma ma quale assurdo architetto ha acconsentito tacitamente a un simile supplizio? Dannazione.

Quando mi imbatto in tali labirinti esistenziali della mente, esco dall’inevitabile clima di sgomento, servendomi del mai banale ragionamento per assurdo (R.P.A.) ovvero penso a come sarebbe se non si morisse mai. Questa evenienza è forse ancora più folle, una assurdità talmente inconcepibile da essere priva di significato! Ecco che allora mi acquieto e tutto sommato accetto il verdetto. Anche perchè, ho pensato, chi non muore, dopo qualche secolo vive triste, svuotato di motivazioni, sorprese, forze. Una noia mortale. O meglio, una noia immortale.

Allora protesto su altro. La accetto la morte, cazzo. Mi sta bene. Che sia di vecchiaia però! Fanculo alla morte prematura, agli incidenti, alle malattie!! Ma quale assurdo architetto ha acconsentito tacitamente a un simile supplizio? Dannazione.

Anche in questo caso però, il mai banale R.P.A. porta risposte, benchè parziali. Le leggi della fisica sono assiomi, vanno accettati. A fronte di un incidente aereo ad esempio, come potrebbe cavarsela gente precipitata da 9mila metri? Mmm.. già. Non può, è giusto morire… Accettato anche questo.

Le malattie però sono una merda: benvenga la febbre, la tosse.. Di più è una carognata. Virus subdoli che lavorano nell’ombra e ti mangiano la vita.. Dio, potevi fare meglio qui, e non dare la colpa solo al diavolo. Assumiti le tue responsabilità; neanche l’R.P.A. riesce ad intervenire in tuo favore in questo campo. Ma se queste sono le regole, ne prendo atto, non condivido, ma ahimè.. tocca accettarle.

Accettato anche ciò (a fatica) rimane dunque il vero nocciolo della questione, l’unico, vero, infinito tormento. La questione post morte. Lo scrissi già in un vecchio pezzo, ( https://restovaghissimo.com/2013/12/07/lettera-al-creatore/ ) non mi interessa sapere dove si andrà, come sarà, non mi interessa neanche fare grosse chiacchierate.. mi accontenterei di un messaggio, unico, chiaro, in cui sentire i miei zii, mia cugina, i miei nonni dire “Qui tutto bene”.

Sapere che qualcosa oltre il recinto c’è e smetterla di affidarmi a una fantomatica fede che sa tanto di giustificazione universale molto affine ad un tentativo di arrampicata su specchi insaponati.

Non so se questo riuscirò mai ad accettarlo.

Cazzo.

 

Annunci

3 risposte a "CHI NON MUORE, DOPO QUALCHE SECOLO VIVE TRISTE"

Add yours

  1. “La morte è parte naturale della vita. Gioisci per coloro che intorno a te si trasformano nella Forza. Dolore non avere. Rimpianto non avere. L’attaccamento conduce alla gelosia. L’ombra della bramosia essa è”
    Yoda ad Anakin Skywalker
    Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith

    Ci ho pensato, davvero, a cosa scriverti.
    Anche perché non è il primo post su questo tema che leggo ultimamente. I blog ne sono pieni.
    È un argomento di cui non parlo volentieri e non inizierò a farlo ora.
    Yoda dice cose sensate, quelle che più si avvicinano al mio pensiero.
    Yoda saggio è.
    Ciao, Topper.

    Mi piace

    1. ora ti svelo una cosa di cui per certi versi mi vergogno: mai visto Star Wars. Già.. mi prometto di vederlo perchè i riferimenti nella mia vita stanno diventando troppi e quindi insostenibili. Bisogna che mi acculturi! un bacio

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: