SIERO, LOGICO

Le 6e36 del mattino. Svegliato perchè - dice lei - stavo russando, che a me lì per lì sembra strano, e glielo faccio notare che non mi risulta, ma lei insiste; russavo. C'era da fidarsi, eppur sotto sotto rimanevo scettico. Provo a riprendere il mio sognare, che mi interessava proseguire perché c'era della gente che … Continua a leggere SIERO, LOGICO

CHI NON MUORE, DOPO QUALCHE SECOLO VIVE TRISTE

  A pensare che la morte sia inevitabile girano proprio le palle. Ma come, io, che sto bene, che sono in forma, mi sveglierò un giorno e sarò morto? Ma come è successo che sia stata accettata una cosa del genere? Non è per questo che ho firmato quando sono nato, dev'essere stata una nota, … Continua a leggere CHI NON MUORE, DOPO QUALCHE SECOLO VIVE TRISTE