.. E SEI UN PO’ NELLA MERDA

Gente che incontri occasionalmente, che conosci, che sai chi è.. ma ben lontana dall'essere Amici con la A maiuscola. CAPITOLO PRIMO. Ruolo Passivo Come van le cose mi chiedono, van bene gli dico, anche se magari è una mezza fandonia, che son quelle domande aperte* che uno conviene che risponda tutto bene, che già una piccola esitazione tipo... Continue Reading →

Annunci

FINI PENSIERI DI FINE ANNO

All'improvviso, durante un poker online (che per la cronaca è tuttora in corso) e senza ragione alcuna, mi è balzato alla mente questo termine; imperituro. Aggettivo? .. direi di si. Scusate ho un intrigante JK a quadri... ... Perso. Va beh. Imperituro. Non lo sento nominare da anni, è più desueto del termine "desueto". A... Continue Reading →

TUTTO MOLTO BULLO

"Una mela al giorno leva il medico di torno" - disse un giorno un imprecisato tizio. E mai avrebbe immaginato di riscuotere tanto successo da passare alla storia. Presumo. Erano tempi in cui anche una banalissima rima era capace di elevare a poeta chiunque.. e in cui una barzelletta brutta - ma in rima - ti... Continue Reading →

HAI UN MOMENTINO DIO !?

Ho voglia di parlare di cose importanti. Vivo fiducioso nel prossimo eppure privo di fiducia nella razza umana. Tradotto; vedo in ogni singolo prossimo un bravo cristo, ma nella loro somma una cozzaglia di capre mediamente stra-ignoranti pronte a scannarsi per un qualsiasi futile motivo.. campanilismi, sesso, denaro, religione, code dal salumiere, ultimo kinder bueno sullo scaffale.... Continue Reading →

THE WAY OUT

Basta, vi prego, basta lamentarci. Degli altri, dalla propria cattedra. Fermi. Ci sono temi ben precisi nell'esistenza che vanno rispettati, sentieri che è bene affrontare per intero, senza azzardare scorciatoie che fanno saltare passaggi essenziali dei quali poi ci ritroviamo privi pagando prezzi assai salati. Quel sentiero c'è, ed è stato scavato dal passaggio di innumerevoli... Continue Reading →

UNA BIRRA DI TROPPO

È solo la terza birra, non vi preoccupate. L'effetto è quello prorompente di una rossa intensa, sette gradi portati bene, che gliene davi al massimo sei. Finalmente la realtà assume una dimensione congeniale, in cui tutto il quadro diviene comprensibile e le sue imperfezioni - prima inaccettabili - nulla più che eventualità marginali, statisticamente sopportabili. A... Continue Reading →

HO ME

Sono su questo pianeta da 389 mesi. E quattro giorni. Fate pure i calcoli, tenendo presente che oggi è il sedici gennaio del 2milasedici, anche se ancora per soli venti minuti. Sto per compiere 400 mesi. Caspita. Fuori fa un cazzo di freddo, e io sono a casa di JJ, la mia ragazza, da solo - che lei... Continue Reading →

RIFLESSIONI ACCOMODANTI SCOMODE

In ste vacanze qui del Santissimo Natale duemilaquindici, avendo delle consecutive intere giornate di non lavoro, mi sono imbattuto in quello che voi umani chiamate viaggetto natalizio. Con meta Monaco di Baviera, Germania, che lì chiamano Munich. Un paio di giorni all'insegna del camminare tanto e sostanzialmente a casaccio per le vie del centro città... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: