PEZZO POCO CHIARO

Come un farneticatore, che si imbriglia dentro parole vane, vacue, a tratti accusatorie, contro un qualcosa che ben definito non è, come la gente.. la gente, la gente - si dice - come se non ne fossimo parte attiva di quella gente che non ha rispetto, quella gente che è ignorante, quella gente che non... Continue Reading →

Annunci

E ALLORA PARLINO TUTTI

Nessuno deve permettersi di zittire un altro individuo che esprime una sua opinione, nessuno può. Libertà di parola, si chiama. Censura. Nessuno deve permettersi. Però.. Se parlando dei nefasti attentati di Parigi, in mezzo a fondati (e spesso lacunosi) dissapori contro gli attentatori e la loro religione, su cui si può e si deve discutere, a... Continue Reading →

ACCORTO DI IDEE

Correggo la mira. Cambio angolazione. Un tale sosteneva che una reazione che tarda ad arrivare - una volta espressa - sarà più efficace, perché avrà migliore mira e migliore angolazione, e di conseguenza più precisione di impatto. Quel tale sono io. Io sostengo cose. Le cose che sostengo escono dalla mia scintillante pacatezza, che definire scintillante... Continue Reading →

IL FASCINO DELLA NOTTE

Son le 2.41 e sto andando a dormire, con la sensazione di aver scritto un gran bel pezzo. Domani lo rileggerò e deciderò se pubblicarlo o no, che a volte al mattino è tutto diverso. Perchè la notte ha un fascino tutto suo, i suoi tempi, i suoi silenzi. La notte è introspettiva. Nella notte... Continue Reading →

NON SENSATEZZE DI FINE ANNO

È banale scrivere della fine dell'anno gli ultimi giorni dell'anno? Si che lo è, ma io - tra le altre cose - sono anche banale. Ci ergiamo tutti a "perché io non sono mica scemo" ma la verità è che tutti lo siamo, tutti siamo anche scemi. Così come intelligenti, stronzi, acuti, ottusi, buoni, cattivi.... Continue Reading →

L’UOMO QUALUNQUE AL COMANDO

Domenica, per la prima volta in carriera, ho assistito a un arbitro che insultava i giocatori facendo il gradasso - forse in quanto possessore del potere datogli da fischietto e cartellini. E così la partita è trascorsa con lui che offendeva tutti, indistintamente, senza motivo, servendosi anche di frasi da film, tipo quando ho chiesto spiegazione per... Continue Reading →

DRITTO PER DRITTO

Ci sono giorni come questo che senza ragioni chiare sono più cupo forse stanco di certo nervoso in cui ogni pensiero creativo mi sembra stupido e non ho voglia di metterci virgole e punti perchè in fondo sembrano inutili e stupidi anche quelli e allora tiro dritto scrivo cose con del senso altre forse senza... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: