CITARE NIETZSCHE SENZA SAPERNE UN GRANCHÈ

Lo scorrer del tempo offusca le unità di cui son composte le misure, decifrar se stessi e comprender a fondo che il lento sovrapporsi delle stagioni ti ha reso differente, maturo, sin anche vecchio in relazione a certi ambienti, divien di non facil acquisizione. Non forse i tuoi occhi vedon attorno a lor lo stesso... Continue Reading →

READ IT, PAGLIACCIO

Scruto la mia stessa specie come ne fossi osservatore esterno, consapevole di farne parte, di esserne in grande percentuale compatibile, riservandomi una qualche unità percentuale di consolante distacco, con cui cerco di avversare la sconsolante deriva spirituale che l'ha contagiata. Sento voci tutto intorno, in autobus, in treno, in metropolitana, in tv, nei giornali, in radio,... Continue Reading →

ASSIEME SI EVINCE

Sono solo pensieri evasi, frasi, qualcosa di cui parlare, che par ilare, che lo leggi e stai bene, apre la mente, lamenta lamenti la mente - molto spesso, come un muro portante, muro importante per la propria casa, per la propria proprietà privata, per la propria età privata, privata dal tempo che si accatasta su... Continue Reading →

LIVE FROM LIFE

Non si può mica sempre vincere. Perdere però pare di sì. Frustrazione. E allora per distrarmi oggi son venuto a vedere delle bestie in uno zoo, che qui preferiscono chiamare parco faunistico, in un posto in cui venni la prima volta all'asilo 28 anni fa. Come prego? Ventotto. Ah. Osservo le bestie, ma ancor più... Continue Reading →

ACCORTO DI IDEE

Correggo la mira. Cambio angolazione. Un tale sosteneva che una reazione che tarda ad arrivare - una volta espressa - sarà più efficace, perché avrà migliore mira e migliore angolazione, e di conseguenza più precisione di impatto. Quel tale sono io. Io sostengo cose. Le cose che sostengo escono dalla mia scintillante pacatezza, che definire scintillante... Continue Reading →

… MA TUTTO È DIVERSO

Click. Fatto. Aggiornamento completato. Centinaia di notifiche, lì da giorni. Quel numerino fastidioso accanto all'applicazione, che racconta qualcosa di irrisolto, che prima o dopo dovrai affrontare.. e che rimandare troppo è scelta sciocca, perché riduce a icona - e non chiude - un sacco di questioni sospese che si depositano sul fondo di un multi-task fatto... Continue Reading →

WHAT’S WRONG WITH ME?

  E' stato un periodo che di scrivere non ne sentivo l'esigenza. E poi sarei stato piuttosto negativo, uno di quei periodi in cui il bicchiere lo vedi mezzo vuoto.. e il rimanente lo vedi mezzo pieno, però di cacca. Pessima cosa, a meno che tu non sia un coprofago. E così trascorrono giorni, si... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: